Sette anni dal terremoto de L’Aquila. E’ giusto ricordare le vittime, ma noi vogliamo ricordarVi GLI SCIACALLI CHE RISERO SULLA PELLE DEGLI AQUILANI !!

.

.

terremoto de L’Aquila

.

.

SEGUICI SULLA PAGINA FACEBOOK Banda Bassotti

 

.

.

 

Sette anni dal terremoto de L’Aquila. E’ giusto ricordare le vittime, ma noi vogliamo ricordarVi GLI SCIACALLI CHE RISERO SULLA PELLE DEGLI AQUILANI !!

 

 

Il terremoto de L’Aquila è stata un’immane tragedia.

Ma di questo si è già parlato tanto.

Quello che invece viene dimenticato è tutto lo sciacallaggio intorno al terremoto.

 

Vogliamo ricordare (e non dimenticate mai questi nomi) Francesco Maria De Vito Piscicellil’imprenditore che rise la notte del terremoto parlando col cognato Pierfrancesco Gagliardi pensando agli affari che avrebbe potuto realizzare.

 

C’è poi il prefetto dell’Aquila, Giovanna Iurato che “ride delle macerie e finge commozione davanti alla casa dello studente” (parlava con il collega Gratteri e “scoppiava a ridere ricordando come si era falsamente commossa davanti alle macerie e ai bimbi rimasti orfani”)

Ancora: Daniela Stati, assessore PDL alla Protezione civile (Per i magistrati “ha compiuto attività contrarie ai compiti e ai doveri connessi alla funzione pubblica”, intascando “doni” in cambio di favori legati agli appalti della ricostruzione)-

E ANCHE CARLO STRASSIL (INGEGNERE TITOLARE DELLA SOCIETÀ DI PROGETTAZIONE ‘CRA’ DI ROMA)CHE È AI DOMICILIARI. SECONDO L’ACCUSA, GONFIÒ DEL 300 PER CENTO IL COSTO DEI CERTIFICATI PER GLI ISTITUTI DELLA CITTÀ COLPITA DAL TERREMOTO NEL 2009

Ricordiamo anche che per gli appalti e presunte tangenti per la ricostruzione dell’Aquila, il vicesindaco Roberto Riga ha deciso di dimettersi.

Tanti altri nomi poco noti hanno partecipato alla gara dello sciacallaggio.  Tra i più noti, invece non si può dimenticare l’allora Premier.

E come non dimenticare lo sciacallo degli sciacalli: L’EX PREMIER, L’EX CAVALIERE E L’EX PERSONA ONESTA SILVIO BERLUSCONI che promise solennemente di ricostruire L’Aquila in 28 mesi !!

Per darsi lustro, insomma, non ha esitato a calpestare oltre 300 vittime e la dignità della gente de L’Aquila, salvo poi, come il suo solito, disattendere ogni sua promessa !!

E non può dire che non lo sapeva: (intercettazione telefonica tra Bertolaso e Gianni Letta: “Sono contento che Berlusconi venga ma il centro storico dell’Aquila non si può ristrutturare, è tutto inagibile. Non deve dire rimettiamo gli abitanti tra 28 mesi perché è un massacro. Ti dico la verità, li mettiamo tra 28 anni”).

…E per concludere Borghezio. Il leghista ha dichiarato “Il comportamento di molte parti delle zone terremotate dell’Abruzzo è stato singolare, abbiamo assistito per mesi a lamentele e sceneggiate. …l’Abruzzo è un peso morto per noi come tutto il Sud.

E non possiamo neanche dire che Borghezio è una merda, rischiamo una querela per diffamazione …dalla merda !!

Questa è l’Italia e questi sono gli Italiani… Che ci possiamo fare…..

by ELES

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*